TimeBreakerSaiyan020
voto: 0+x

Elemento #: SCP-033-IT

Classe Dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-033-IT deve essere contenuto nella sua stanza, un cubo 4x4x4 di acciaio rinforzato rivestito in piombo dallo spessore di 25 cm.
Il cubo deve essere impermeabile in modo che l'oggetto non passi attraverso possibili fessure o buchi nella sua forma liquida, nella zona di contenimento di SPC-033-IT ci devono essere quattro (4) telecamere ad infrarossi e quattro (4) sensori di pressione, uno posizionato per ogni angolo nella stanza, la cella della creatura deve avere una temperatura interna di -100° celsius o almeno di 50° celsius per ridurre al minimo le mutazioni e i movimenti dell'oggetto, ma senza che egli muoia per il troppo freddo o il troppo caldo.
La postazione di controllo di SPC-033-IT deve trovarsi ad almeno dieci (10) metri dalla creatura per evitare che i suoi poteri possano interferire con i macchinari e con il personale della Fondazione.
La zona di contenimento dell'anomalia può essere aperta grazie ad una porta scorrevole che, se chiusa, è bloccata ermeticamente.
L'unico modo di aprire la porta è utilizzare le tre (3) chiavi apposite contemporaneamente alla stazione di controllo principale di SPC-033-IT.
Le chiavi in questione sono in possesso da parte del Dr. Belardinelli Elia, Dr. ███████ e Dr. Bettarelli Valentino.
Nel caso SCP-033-IT prenda le sembianze di SCP-096 di devono immediatamente spegnere le telecamere nella sua cella ed azionare i sensori di pressione subito dopo.
Nel caso la creatura riesca a violare il suo contenimento, si deve procedere in due (2) differenti maniere:
1) Se SCP-033-IT vìoli il contenimento nella sua forma originale, tutto il personale dovrà evacuare il sito, lasciando entrare le Squadre Mobili Speciali, una volta individuato l'oggetto si deve procedere con il congelarlo e con il ridurlo a pezzi, una volta fatto ciò, i pezzi di SCP-033-IT devono essere riposti nella cella, lasciandoli sciogliere per permettere all'anomalia di ricomporsi.
2) Nel caso l'anomalia abbia preso la forma di un altro SCP si devono utilizzare le procedure di ricontenimento per lo SCP copiato da SCP-033-IT.

Descrizione: SPC-033-IT è una creatura dall'aspetto umanoide alto 1,90 m, dalla corporatura magra, simile a quella umana, anche se le dita sembrino artigliate, l'oggetto sembra non avere occhi umani, anche se possiede due (2) proiezioni gialle rotonde, simili a pupille, molto luminose, tanto da essere perfettamente visibili al buio.
Il corpo di SCP-033-IT sembra composto da una sostanza bianca gelatinosa non ancora identificata, ciò rende il corpo dell'anomalia simile ad un liquido non-Newtoniano.
L'instabilità corporale dell'essere lo rende molto soggetto a delle mutazioni, le suddette quali non sono che altri SCP, di cui SCP-033-IT non riesce solo a copiarne l'aspetto, ma pure poteri e debolezze, da notare come SPC-033-IT riesca a copiare perfettamente le altre anomalie, pur mantenendo il copro bianco e semi-liquido e gli occhi gialli.
Nel caso l'anomalia copiata da SCP-033-IT sia un edificio o una dimensione parallela, non sarà l'edificio o la dimensione stessa ad essere copiata, ma le sue emanazioni.
Sembra che SCP-033-IT abbia più difficoltà a mantenere la forma degli SCP più grandi, probabilmente per lo sforzo fisico che SCP-033-IT debba subire per copiare gli enormi poteri di queste anomalie.
Ferire SCP-033-IT porterà quest'ultimo a diventare più forte e veloce, ma renderà il suo corpo più instabile, e quindi, sarà più facile scioglierlo o congelarlo.
E' tassativamente vietato avere ogni tipo di contatto con l'oggetto, sopratutto quello visivo.
Avvicinarsi troppo all'anomalia si rischia di essere assorbiti da egli stesso.
SCP-033-IT ha la capacità di emettere onde sonore impercettibili all'orecchio umano capaci di far delirare le persona in un raggio di cinque (5) metri in circa tre (3) minuti, senza contare che è in grado di emettere anche onde elettromagnetiche capaci di distruggere ogni dispositivo elettronico, sempre in un raggio di cinque (5) metri, per questo motivo la stanza di SCP-033-IT è rivestita in piombo, per diminuire il più la propagande di queste onde il più possibile.
Guardare direttamente la creatura per più di dieci (10) secondi porterà la vittima a tramutarsi in SCP-033-IT-1.
SCP-033-IT-1 è simile a SCP-033-IT in fatto di corpo e di occhi, ma per il resto mantiene le caratteristiche della vittima.
L'anomalia è anche in grado di creare emanazioni di se stesso più piccole denominate SCP-033-IT-α.
Le piccole anomalie hanno le stesse abilità di trasformazione dell'anomalia originale, ma sono molto più deboli e fragili, difatti, quando sono soli possono essere facilmente eliminabili, ma se trovati in gruppo si deve richiedere l'aiuto delle Forze Speciali Mobili.
SCP-033-IT è molto sensibile alla temperatura, difatti, se l'ambiente è troppo freddo, tenderà con l'irrigidirsi e con il limitare i suoi movimenti e le sue mutazione, mentre, se la temperatura fosse troppo alta, SCP-033-IT tenderà a sciogliersi, divenendo una poltiglia bianca che a malapena riesce a mantenere una forma umanoide.
SCP-033-IT è estremamente ostile verso chiunque.
Anche se capace di parlare perfettamente, solitamente non rivolge parola a nessuno.
Le uniche eccezioni sono quando deve essere interrogato da parte del Dr. Bettarelli Valentino, con cui parla volentieri, anche se spesso finiscano con il litigare aggressivamente l'un l'altro.
Il Dr. Bettarelli ci ha informato che SCP-033-IT sia in realtà il boss di un videogioco, cosa affermata dall'entità stessa, secondo il Dr. Valentino, "Delirium", il vero nome dell'anomalia, sia riuscito a sfondare la quarta parete, riuscendo ad entrare nella nostra realtà ed acquisendo diversi poteri, differenti da quelli che aveva nel gioco.

Secondo il Dr. Valentino, Delirium meriterebbe la classificazione da Keter a Thaumiel.

Ri-classificazione in attesa di conferma.

Scoperta: SCP-033-IT fu scoperto il 21/05/2018 dal Dr. Bettarelli Valentino.
Secondo il Dottore, tutto iniziò quando riuscì a sconfiggere il boss "Delirium" tramite "rottura del gioco".
Dopo aver sconfitto il Boss, la sua console si spense con diversi glitch e bug grafici e sonori.
Dopo circa tre (3) minuti, il Dr. Bettarelli fu di nuovo in grado di riaccendere la console, iniziando una nuova partita, arrivato al punto dove doveva trovarsi suddetto boss, egli trovò solo il traguardo, senza la presenza di suddetto nemico.
Pochi secondi dopo ricevette diverse chiamata su presunte fughe di diversi SCP, tutti accumunati da uno strano corpo bianco e gelatinoso, recatosi nell'ultimo luogo dell'avvistamento, il Dr. Valentino vide l'anomalia nella sua forma umanoide mentre faceva a pezzi un intero esercito della Fondazione, preoccupato, il Dottore disse al capitano ███████████ di congelare la creatura il più preso possibile.
Una volta fatto ciò, SCP-033 fu subito contenuto nella sua stanza.

Addendum: Sembra che SCP-033-IT abbia imparato a trasformarsi in tutti gli altri SCP o nelle loro emanazioni perché egli, attraverso il computer del Dr. Bettarelli Valentino, sia riuscito ad accedere a tutte le informazioni sugli SCP fino ad ora contenuti, comprese informazioni riservate ai membri O5 ed S5.
A quanto pare, SCP-033-IT ha delle capacità di adattamento estremamente avanzate, per questo, egli non deve entrare per nessun motivo in contatto con libri o altri dispositivi elettronici, c'è la possibilità che assorbendo la sapienza di libri maledetti possa scatenare una fatalità di tipo XK.

Intervista a SCP-033-IT
Intervistato: SCP-033-IT
Intervistatore: Dr. Bettarelli Valentino

<Inizio Log>
Il Dr. Bettarelli Valentino portò un tavolo e due sedie per poter iniziare l'intervista con SCP-033-IT
Dr. Valentino: Allora SCP-033-IT, ti piace la tua nuova casa?
SCP-033-IT: E' uguale alla mia vecchia stanza…
Dr. Valentino: Volevamo farti sentire a casa.
SCP-033-IT: Haha… Simpatico… Ora dimmi quello che vuoi sapere…
Dr. Valentino: Come sei uscito dal gioco?
SCP-033_IT:: Semplice, non dovevi rifare ben cinque (5) Victory Lap con tutti quegli oggetti, sopratutto perché avevi ben dieci (10) Lil' Delirium e avevi continuato ad utilizzare Delirius per ogi stanza, senza contare la colossale quantità di oggetti che avevi preso, nemmeno la quarta parete ha resistito di fronte a cotanta delirante distruzione! (SCP-033-IT scoppiò in una enorme e delirante risata che durò ben due (2) minuti e ventidue (22) secondi)
Dr. Valentino: Fatto?
SCP-033-IT: Direi di si…
Dr. Valentino: Bene, ora spiegami come sei riuscito a trasformarti in SCP-███, in SCP-███, in SCP-███, in SCP-███ e in SCP-███.
Dr. Valentino: oh…
(Dopo questa affermazione, la maggior parte degli scienziati si sono allarmati, la maggior parte delle guardie iniziarono a preparare le loro armi in caso di attacco, ma, nonostante ciò che aveva detto SCP-033-IT, il Dr. Bettarelli sembrava molto calmo)
SCP-033-IT: Allora?
Dr. Valentino: Allora cosa?
SCP-033-IT: No ti stai [Esplicito] addosso come i tuoi colleghi?
Dr. Valentino: Perché dovrei? Ti ho già battuto altre volte nel gioco, ed ho già trovato un modo per contenderti.
SCP-033-IT: Dimentichi che ora questa è la realtà, non più uno stupido videogioco!
Dr. Valentino: E' irrilevante! Noi siamo la SCP Foundation! E noi non ci fermiamo davanti a nulla! Finto o reale, voi anomalie non avrete mai la meglio contro noi esseri umani! (il Dr. Bettarelli, visibilmente alterato, si alzò dalla sedia rapidamente)
SCP-033-IT: Siete solo dei insignificanti moscerini! Vi spazzeremo via insieme a tutta la vostra orrenda realtà!
(A questo punto il Dr. Bettarelli e SCP-033-IT iniziarono a litigare in modo molto acceso, la camera di contenimento ha resistito per meno di venti (20) secondi prima che fosse distrutta, immediatamente il personale evacuò il Sito Iride, lasciando entrare le Squadre Mobili Speciali, dopo una violentissima battaglia tra il Dr. Bettarelli e l'anomalia, SCP-033-IT fu ricontenuto con successo)
Dr. █████████: Possiamo concludere l'intervista.
<Fine Log>

Nota: Dopo quanto accaduto, il Dr. Bettarelli Valentino è stato ritenuto direttamente responsabile della nascita di SCP-033-IT, per questo verrà declassato a scienziato di livello 3.

"Dottor Bettarelli, lei è fortunato ad non essere stato declassato a membro di Classe D, molto fortunato."

- S5-█

Esperimento 033-A

D-2111

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License