Schedario Dr.Caos/Dr.Aisenberg
Progetto Cosa bisogna fare Status e dettagli
SSM-II Aggiungere più Basi Operative, ridimensionare la Flotta Terminata
SSM-V Aggiornare le unità, renderla più "temibile" Terminata
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content
cell-content cell-content cell-content

Cose da fare su varie idee: Ristrutturazione generale dei Siti, aggiunta Aree Italiane, aggiunta nuove SSM, ristrutturazione SSM.

SSM-II "Legio Atlantidis Nova"

[[/=]]
Descrizione: SSM dotata con unità altamente specializzate negli interventi di superficie o subacquei. È dispiegata anche in molti punti d'interesse nelle acque internazionali, principalmente nel Mediterraneo. Distaccamento della Flotta d'Intervento della Fondazione (FIF).

Equipaggiamento Offensivo: Intermedio. Variabile a seconda del supporto della Flotta richiesto.

Coordinamento: Coordinata dal Sito Nettuno. Supportata dal Sistema Satellitare "C.E.S.A.R.E".

Quartier Generale: Sito Nettuno.

Basi Principali:

  • Isola di Santorini, Grecia;
  • Isola di Rodi, Turchia;
  • ██████, Malta;
  • Isole Baleari, Spagna;

L'esatta locazione delle Basi è limitata al Personale di Livello 4 o superiore.

Componenti:

Comando: Cpt. Basilio Aramini, Ammiraglio Vincenzo Massimiliani, Generale Simone Alfieri.

Veicoli e Vascelli:

  • [ACCESSO NEGATO]
  • Una portavelivoli STOVL Classe "Aurora" (16 aerei/20 elicotteri multiruolo);
  • Una portaerei V/STOVL Classe "Alba" (10 aerei e quattro bombardieri/14 elicotteri);
  • Cinque incrociatori lanciamissili Classe "Titano";
  • Tre fregate AEGIS, Classe "Medusa";
  • Quattro cacciatorpediniere Classe "Magnifico";
  • Diverse decine di motovedette leggere, mezzi anfibi vari e altre navi appoggio;
  • Due sottomarini nucleari lanciamissili (SRBM/IRBM a testata nucleare), Classe "Audace";
  • Tre sottomarini nucleari lanciamissili convenzionali, Classe "Marea";
  • Quattro sottomarini convenzionali, Classe "Falco";

In costruzione:

  • [ACCESSO NEGATO]

L'espansione della Flotta della Branca Italiana è attualmente considerata non prioritaria dalla Sovrintendenza S5. - S5-██.

Equipaggiamenti Speciali:

  • Drone subacqueo 'Oceanus';
  • Respiratore subacqueo Vincenzi;
  • Carica a pressione "T-7", equipaggiamento da demolizione ad area;
  • Arpioni a Rete Rapida (ARR) "Vespucci";

Partecipazione e contributo al Contenimento di:

Rapporti Operativi:

  • [ACCESSO NEGATO]

Protocolli Operativi:

  • Protocollo "Poseidone";
  • Protocollo "Scilla";
  • Protocollo "Cariddi";

PROGETTO EPIDEMIA

L’EPIDEMIA DEL 1978.

Una misteriosa epidemia ha portato la Fondazione nel 1978 sull’orlo del baratro. Ben in pochi sanno quel poco che si è scoperto in questi anni su questo evento, ma la Sovrintendenza ha deciso di rimediare. Sei stato assegnato come Investigatore Capo: hai tutto ciò che ti serve, e poche settimane, per scoprire la verità.

SINOSSI

20██. Il Lettore (o Utente) della storia è assegnato come Investigatore Speciale per portare luce sui misteriosi eventi che circondano l’Epidemia del 1978: tale epidemia si è diffusa principalmente all’interno delle strutture della Fondazione, portando quasi al suo crollo. Per evitare il ripetersi di ciò, il Supervisore (il Dr. Levi) è messo a capo di una nuova investigazione. La partenza non è delle migliori: il primo team di investigazione, assegnato a tale caso nel 1980, aveva scoperto poco e nulla, e risulta tutt’ora disperso in azione. Inoltre, strane lettere e messaggi segreti compaiono di volta in volta tra le prove trovate: un ristretto gruppo di individui, interni alla Fondazione, si proclamano “Portatori” e "Difensori" della Verità, e tentano di convincere il lettore a seguire i loro scopi, per portare giustizia nella Fondazione.
Le vicende assumono una piega che spingerà il lettore (e protagonista) a dover scegliere “una parte”: i Portatori hanno sempre più prove contro l’attuale Sovrintendenza, il Supervisore vi spinge invece a credere che vi sia di più, e liti interne nel Concilio dei Sovrintendenti stanno mettendo in pericolo la stessa esistenza dell’indagine. Quando la pista si interrompe, e con essa anche l’indagine, il lettore sarà obbligato a scegliere una delle verità. Quale è la vera verità? Solo quella a cui egli sceglie di credere.

SOGGETTO

EPISODIO I

Fondazione SCP-IT, 20██. L'Utente/Lettore viene accolto dal Dr. Levi e aggiornato circa la sua missione. Ha poco più di 3 mesi di tempo per indagare e portare alla luce la vera causa di una epidemia di casi anomali diffusasi in tutta Italia nel 1978. A fornire rapporti regolari sarà lo stesso Levi, mentre all'Utente spetterà il compito di esaminarli e scoprirne i segreti o le informazioni utili disponibili. In questo episodio viene presentato il "format" della Serie, composto, nell'ordine, da:

Audio del Dr. Levi, che riassume la situazione: Il Dr. Levi parlerà della situazione generica e del materiale ritrovato, riassumendo anche episodi passati.

Documenti e Materiale estratto dalla Spedizione "Mercurio": Una spedizione inviata per tutta l'Italia nel 1980 allo scopo di classificare l'origine dell'Epidemia e contenerla, se possibile. In questi documenti sono inclusi spesso diari dei tre responsabili della Spedizione, ovvero l'Agente Alighieri, la Dr.essa Marchetti e il Capitano De Angelis.

Documenti e Materiale ottenuto con le nuove indagini: Questa sezione includerà audio degli Agenti sul Campo, file desecretati e e conclusioni finali relativi alle indagini.

Una volta che l'Utente sarà familiarizzato con questo schema, verrà introdotto ai tre personaggi co-protagonisti e successivamente all'Agente Battisti, che fornirà invece il proprio supporto sul campo.

EPISODIO II

Levi informa il Lettore che hanno poco più di sei settimane per riuscire a scoprire quanto più possibile sull'Epidemia, altrimenti la Sovrintendenza taglierà i fondi e cancellerà ogni traccia dell'investigazione per motivi di sicurezza non meglio specificati.

L'Investigatore riceve le prime informazioni desecretate dalla Spedizione Mercurio: l'ipotesi che sia stato il CFO o un altro GdI a organizzare il tutto è la più votata, e, nonostante le proteste della Dr.essa Marcehtti, la Spedizione prende una piega militare, coinvolgendo la SSM-III e la SSM-IV in una incursione nella Base CFO n. ██. L'attacco non porta nuove informazioni, e la Spedizione si trova senza piste attendibili a solo due settimane dall'inizio delle indagini.

Grazie al lavoro dell'Agente Battisti, si scopre che l'Epidemia è originata da una serie di trasporti di viveri e altro materiale da ricerca non accuratamente sterilizzato intorno al Maggio del 1978. Il primo caso colpì il Sito Nettuno, provocando un numero non meglio precisato di vittime e di lesi, da cui viene estratto un rapporto post-incidente dal Dr. Tieri, lo stesso dottore che afferma di aver già visto qualcosa di simile in passato. Ulteriori indagini sono rischieste.

EPISODIO III

Levi non c'è questa settimana, e lascia un messaggio registrato che ci spiega come l'Epidemia potrebbe essere collegata ad un misterioso gruppo di Ricercatori ostile al comportamento autoritario dei Sovrintendenti, che auspicano alla diffusione dei dati in possesso del Concilio S5. Siccome parlarne per vie ufficiali è proibito, il Supervisore ci informa che indagherà personalmente sulle radici di questo gruppo, e pertanto si è diretto al Sito Virtus, per esaminare gli Archivi della Fondazione.

Nel frattempo, ci viene reso noto come la Spedizione Mercurio sia riuscita a identificare il mezzo con il quale l'epidemia si sparge: una nebbia composta da █████████ e un mix di altri gas nervini estramemente pericolosi. Tale nebbia sembra causare un fallimento generale del sistema nervoso, e sono forniti numerosi reperti medici come prova. Tuttavia la domanda rimane: come effettivamente si sia diffusa tale "infezione". Scartata la possibilità di un attacco da parte di fonti esterne, il documento si chiude con i diari dei tre responsabili della Spedizione: il Capitano De Angelis crede che potrebbe essere il lavoro di qualche Ricercatore che ha effettuato il doppio gioco, mentre invece la Dr.essa Marchetti sostiene l'ipotesi di un misterioso SCP ancora non identificato. L'unico che sembra mancare di congetture è l'Agente Alighieri, che piuttosto è solo preoccupato per i suoi uomini, non preparati ad una minaccia del genere.

Alla fine del documento troviamo il rapporto d'accesso alle armi batteriologiche archiviate dalla "Mater Morbi". Anche se i nomi e le date sono censurati, possiamo chiaramente notare una vasta dose di materiale prelevato pochi giorni prima del primo attacco. La faccenda può solo insospettire.

EPISODIO IV

Il Dr. Levi non ha buone notizie: il Consiglio S5 sta pensando di archiviare l'Epidemia e di riassegnare tutti coloro che l'hanno esaminata, il che vorrà dire passare sotto un Ricondizionamento con gli Amenstici di Classe D. Il Supervisore quindi ci propone di investigare di persona alcuni dettagli, e dice che farà il possibile per far avere all'Investigatore più materiale possibile.

Dalla Spedizione Mercurio non si hanno buone nuove: l'Agente Alighieri è disperso (o si è dato alla fuga) in seguito a diverse infrazioni trovate dal Comitato Etico nel suo curriculum, mentre invece la Dr.essa Marcehtti e il Capitano De Angelis continuano a pestarsi i piedi a vicenda, incapaci di collaborare. La Spedizione è di nuovo senza piste da seguire subito dopo il ritrovamento di diversi rapporti che documentano l'osservazione di un SCP non classificato in maniera poco chiara e confusa. Questi rapporti sono marchiati come obsoleti da uno dei Sovrintendenti, eppure non sembrano essere falsi o altro. Che ci sia qualcosa da nascondere?

L'Agente Battisti informa l'Investigatore che la Sovrintendenza lo ha ricollocato e che non sarà più in grado di aiutarlo. Tuttavia, nella sua lettera di "dimissioni", egli nasconde un messagio cifrato. Si presenta come un'esponente di un'organizzazione interna alla Fondazione chiamata "Lumos" e intenzionata a desecretare tutti i segreti del Concilio dei Sovrintendenti per portare la verità dietro incidenti simili all'Epidemia del 1978. Il messaggio si chiude affermando che la "Lumos" può aiutare l'Investigatore, e lo contatterà presto. Ironicamente, alla fine del messagio è attestato come esso sia stato controllato dalla sicurezza della Fondazione e sia stato trovato privo di violazioni. Ciò fa capire solo che la "Lumos" è abbastanza potente da manipolare più di qualche filo, e che non scherza.

EPISODIO V


PERSONAGGI PRINCIPALI

Dr. Levi – Il Supervisore

Il Dr. Levi è il Supervisore nominato direttamente dal Concilio dei Sovrintendenti per questa Investigazione Speciale. Oltre ad aiutare il protagonista redigendo il rapporto che sarà il fulcro di ogni Episodio, egli fornirà consigli e spesso indizi per decifrare i vari enigmi del percorso. Sembra essere affiliato ai "Portatori", ma ne respinge le teorie radicali. Sembra avere amicizie e contatti con svariati alti ranghi della Fondazione, ma si sa poco di lui ad eccezione della voce.

Matteo De Angelis – Il Capitano

Uno dei membri a capo della Spedizione "Mercurio", e responsabile della sicurezza. Era a capo della SSM-III prima del fallito attacco ad una Base del CFO, che lo costrinse alle dimissioni. Sembra essere più motivato a vendicare i propri compagni morti che altro. Non sopporta la maggior parte dei Ricercatori, che crede semplici perditempo.

Cecilia Marchetti – La Ricercatrice

Sostituta della precedente Dr.ssa [REDATTO], deceduta in seguito alle prime fasi dell'Epidemia, Cecilia è ancora relativamente "nuova" alla Fondazione, essendo impiegata da poco più di due anni: ciononostante le sue brillanti capacità le hanno garantito un'autorizzazione di Livello 4 e un posto nella Spedizione. È a capo delle ricerche riguardanti le possibili cause dell'Epidemia.

Roberto Alighieri - L'Agente

Roberto è a capo delle Indagini riguardanti l'Epidemia: pur essendo diretto e a volte senza pietà, egli guida con fermezza la Spedizione e compila persdonalmente la maggior parte dei rapporti. Ha una moglie, Ricercatrice, di nome Sara, e una figlia. Non ama parlare di sé, ma è motivato a scoprire la verità dietro questo caso.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License