Pagina d'Aryo

BOZZE BUTTATE SUL FORUM

Elemento #: SCP-XXX-IT

Classe dell'oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-XXX-IT è contenuto nel Mar ionio, vicino alla Basilicata, in una zona dichiarata Area marittima protetta e quindi interdetta alla navigazione. Quest'area deve essere pattugliata da navi del Sito Nettuno camuffate da laboratori mobili dell'Istituto di Meteorologia e Oceanografia di Napoli, in caso le navi venissero fermate, i ricercatori risponderanno alle autorità di star eseguendo delle richerche sulla fauna marittima della zona. La zona sarà regolarmente visitata dall'unità navale 1 del Sito Nettuno. Alcune attività ed eventuali addestramenti tipici a quelli fatti fare da leoni di mare o delfini sono autorizzati, per mantenere SCP-XXX-IT in buona salute.
SCP-XXX-IT non necessita di nutrirsi, ma il personale deve visitarlo ogni giorno, affinché l'entità non si senta abbandonata. Eventuali esperimenti e/o analisi sono da richiedere al dottor Lorenzo Trentini, responsabile del contenimento dell'entità.

Descrizione: SCP-XXX-IT è un fossile di Phalarodonte, un genere appartenente all'ordine degli Ittiosauria1, misurante 1,4 metri lunghezza e si comporta come se fosse vivo. Anche se l'entità non necessita nutrimento, caccia per abitudine e istinto, nonostante la pinna dorsale sembri danneggiata e renda difficoltoso nuotare. SCP-XXX-IT non sembra essere inoltre pienamente cosciente del suo stato. SCP-XXX-IT non è ostile, ma è molto curioso e si avvicina spesso ai ricercatori o alle imbarcazioni. Tuttavia, non si lascia toccare o accarezzare, pertanto estrarre dei campioni dal suo corpo, può rivelarsi difficile, se non pericoloso.
Fin dal suo primo contenimento al Sito Cerere, è apparso chiaro che SCP-XXX-IT è molto calmo ma possiede a volte un comportamento giocoso, in maniera simile a un leone marino addestrato in uno zoo. All’entità piace particolarmente afferrare il pesce che entra nella zona di contenimento. Il Sito Nettuno e il Sito Cerere, primo sito di contenimento dell'entità, pensono che quest'atteggiamento giocoso sarebbe in fatti un atteggiamento di caccia. SCP-XXX-IT agisce come un animale normale, nonostante la ferita suddetta. Tuttavia, dato il suo atteggiamento con le prede vive, è vietato nuotare con l’entità.

Recupero: SCP-XXX-IT è stato scoperto nel marzo 2014 quando l'equipaggio d'una nave portacontainer italiana ha scoperto uno "scheletro gigante" che seguiva la loro nave. Si suppone che per farlo fuggire, i marinai gli abbiano gettato oggetti, danneggiando la sua pinna dorsale. Nonostante gli spedizioni per ritrovarlo, SCP-XXX-IT non si è mai mostrato durante diversi anni. L'entità è finalmente stata ritrovata nel ottobre 2017 da pescatori e si è messa a seguire la loro nave. I pescatori hanno postato immagini sui social, e ciò ha attirato l'attenzione della SIR-I. SCP-XXX-IT venne catturato abbastanza facilmente e contenuto al Sito Cerere prima di essere trasferito al Sito Nettuno e poi in Mar Ionio nel maggio 2018.

A seguire, l'intervista al capitano della nave portacontainer, effettuata nel 2014 da Daniele Lorenzini, capitano dell'unità navale 1 del Sito Nettuno.

COSE DA SCRIVERE

Siete già tutti qui? Oh, sono in ritardo, mi dispiace.

Infatti, no, non mi dispiace davvero. Volevo aspettare che siate tutti arrivati, mi eviterà di ripetere trenta mille volte il mio discorso. Chiudo la porta, peccato per coloro che sono in ritardo.

Signori, benvenuti alla Sezione Biologia del Sito Asclepio. Scusate l’assenza della Dottoressa Zaffiro, non può essere qui oggi, quindi devo fare l’orientamento io. Non è che avevo voglia ma sono obbligato.

Facciamo le convenevoli, dato che… eh, la cortesia. Buongiorno, sono il dottor Niceto Livi, il coordinatore del Complesso di Contenimento Biologico, anche chiamato semplicemente CCB perché è più corto. Non sapete cos’è? Normale, siete appena arrivati e non siete vicini a prendere questo posto. Che fa un coordiantore del CCB? Beh, ad esempio, il coordinatore del CCB gestisce tutte le autorizzazioni di test, ad esempio. Se avete qualcosa che riguarda un test sulle anomalie, dovete chiedermi. Non vi assicuro che vi darò l’autorizzazione, ma chi sa… Capita qualche volte che io sia simpatico.

Eh, posso sentirvi, sapete! Lei nel fondo! Se non è contento, vada a lavorare alla Divisione sulla Ricerca e la Manipolazione della Genetica! Il dottor Aisenberg sarà molto contento di avere nuove reclute. E noi alla Divisione Biologia e Microbiologia recuperammo i più sensati. Quelli che hanno scelto la buona sezione.

Cos? Ma tutto va bene nel Sito Asclepio, solo che la Divisione Biologia e Microbiologia è migliore dalla Ricerca e Manipolazione della Genetica. Non capisco perché essi lavorano con noi, ma vabbè. Le voci della Sovrintendenza sono impenetrabili…

Beeeene. Dove sta il mio foglio con il discorso? Nella tasca del camice. Ah, beh, no. Nel pantalone? Ah, cazzim’ no. Ah, nella borsa. No. Cazzo! Dimenticato? Sì. Eh, fanculo a me. Ancora. Bah, me ne frego, farò all’improvviso, sarà figo.

Cosa, un problema? No, non c’è nessun problema, sono io che dimentico tutto, ahahah.

AHAHAHAHAH!

Ok, allora, vi presento il Sito, non vi abbandoneremo da soli in un Sito che non conoscete, eh? Sarebbe un disastro.

Allora, il Sito Asclepio è il più grande della Fondazione Italiana. E forse il più pericoloso dopo il sito Vittoria. Non so, non sono mai andato al Sito Vittoria, chiederò allo staff.
Ma non è l’argomento, non vi faccio un orientamento al Sito Vittoria, sono il coordinatore del CCB dell’Asclepio.

Non mi ricordo di ciò che dicevo… Ah, sì, il Sito. È il più grande della Fondazione Italiana e forse uno dei più pericolosi, a causa delle anomalie che conteniamo. Le brecce di contenimento non sono frequente ma la contaminazione dalle anomalie lo sono. E sono sempre mortali. Ecco perché abbiamo molti medici e un grande ospedale, gestito dalla mia onorevole collega la dottoressa Emilia Lombardi. Quindi, un certo numero di medici tra cui alcuni di voi vi ritroverete. Ma vi parlerò delle anomalie più tardi.

Abbiamo principalmente due sezioni qui sul sito: la Divisione sulla Ricerca e la Manipolazione della Genetica, e il Dipartimento di Biologia e Microbiologia, in cui lavoro. Se siete qui, è perché avete deciso di lavorare in questo dipartimento. E per coloro che lavoranno al Dipartimento di Biologia e Microbiologia, sarete sotto il mio comando. Spero che avete seguito un addestramento per resistermi.

No, sto scherzando. Avete competenze di biologia, biochimica, medicina, microbiologia, e almeno una laurea o un PhD, scegliamo solo i migliori. E come lo dice una delle mie colleghe, la Fondazione non vuole scansafatiche nelle sue righe.

Comunque, Livi, sii serio un momento, per favore.

Le vostre competenze sono indispensabile al funzionamento del Sito, e, a scala più grande, della Fondazione. Una breccia di contenimento di SCP-037-IT vi farà morire con molto sofferenza e SCP-022-IT vi trasformerà in… zombi… Spaventoso, eh? È precisamente per evitare questo che dovete lavorare. Per salvare il mondo. Non sarete eroi, perché nessuno conosce l’esistenza della Fondazione, ma salverete il mondo ed è figo comunque.

Oh, siete delusi di non essere conosciuti per il vostro lavoro? Dai, poverini… Sono quasi triste per voi.
Infatti, no, non lo sono, se volete essere famosi, andate alla televisione, i reality show sono divertenti a volte. Non siete qui per essere conosciuti, lo sarete solo dai vostri superiori. Se siete abbastanza efficienti nel vostro lavoro. Forse uno di voi diventerà il mio assistente, se stimo che ne valete la pena. O forse prenderete il mio posto. O quello della dottoressa Zaffiro. O del Sovrintendente che si occupa della sezione Biologica. Ma non sperate troppo, le possibilità sono rarissime.

Comunque

Adesso devo parlare delle strutture. Sarà semplice. A parte l’ospedale da cui ho già parlato, abbiamo un sacco di laboratori, per studiare le anomalie. Quelle che conteniamo sono piccolissime ma estremamente pericolose. Non vi parlerò della paura che ho quando il mio cellulare vibra, perché non voglio spaventarvi, lo scoprirete più tardi. I laboratori non sono per forza celle di contenimento, ma dovete essere protetti un minimo: guanti imperativi, almeno. Le tute Hazmat sono per le anomalie le più pericolose e per la Squadra Speciale Mobile VI Mater Morbi. Cos’è la Mater Morbi? Il tenente Nuvolari mi avevo lasciato un foglio in cui spiegava il suo ruolo di agente della Mater Morbi ma l’ho perso. Alcuni hanno passato e superato test militari e in condizioni di rischio di contenimento biologico? Sì? Eh, siete ormai agenti della Mater Morbi, congratulazioni! Avrete un orientamento di più, fatto dal comando della Mater Morbi, che vi spiegherà meglio di me come funziona questa SSM. Prima che me lo dimentichi, non è l’unica squadra che ospitiamo. Il Sito Asclepio è anche il quartiere generale della Squadra di Investigazione e di Ricerca Praecipium Auxilium, guidata dal Capitano Maia Dellucci. Questa squadra è specializzata in due cose: dare i primi soccorsi e poi, inventare storie credibili. Eh, sì, menzogne. Avete capito. Come vigili del fuoco ma con la stessa immaginazione di uomini politici.

Domanda. Sì, lei? Affidata alla SIR-III? Bene, la ascolto.

Eh bella domanda! Ha ragione, le anomalie contenute non sono i nostri unici nemici. Parlarne non è il mio ruolo, Maia vi farà un discorso più dettagliato, ma sì, se siete parte della SIR-III, certo che dovrete anche dare soccorso ai nemici. Sono esseri umani e come lo dice la dottoressa Lombardi, tutti gli esseri umani hanno il diritto a essere curati, siano del lato scuro o del buon lato.

Ho detto che il Sito Asclepio ha bisogno di medici, biologisti e tutti quanti, ma ho salvato il migliore per la fine. Quando sono diventato coordinatore del CCB sei anni fa, ho richiesto personale per aiutarmi a gestire il Sito. Ho avuto meglio. Il Sito ha avuto meglio. Molto meglio. Dal 2014, il Sito Asclepio ha anche bisogno di ingegneri, per mantenere il nostro prezioso aiuto, la IAG Rowsannah, molto brava ad aiutare alla ricerca e alla sicurezza. Non vi la mostro qui perché ha più importante da fare; più importante di divertire nuovi arrivati.

Anche io, dovrei avere più importante da fare di un orientamento alla Biologia e Microbiologia, porca puttana.

COMUNQUE!

Gli orientamenti sono estremamente noiosi, quindi non lo allungherò di più. Sono le 15:20, la dottoressa Zaffiro è arrivata, vi affido a lei. Per quelli che hanno superato i test militari, non alzatevi, i capitani Di Gregorio e Dellucci arrivano. Io, me ne vado, devo spaventare il personale del CCB, dato che sono lo stronzo di servizio. E ricordatevi: qui alla Sezione Biologica, vogliamo bene alla Genetica.

Ma io non vi voglio bene. E non mi vorrete bene.

SCHEDE PERSONAGGI

Nome: Rachele Siciliani

Nata nel: 07/03/1978 a Cagliari (Sardegna)

Livello di autorizzazione: 4

Mansioni: Capitano dell'unità navale 2 del sito Nettuno dal 2015.

Carriera: Reclutata dalla Fondazione nel 2014 per diventare marinaio dell'unità navale 2; ne diventa il capitano nel 2015.

Descrizione fisica: 1,67 m, lunghi capelli rossi, occhi marroni, indossa un paio di occhiali, spesso cambiate da lenti a contatto.

Biografia: Dopo essersi diplomata in meccanica, Rachele Siciliani si è impegnata nel commercio marittimo sulla nave portacontainer [REDATTO], di cui è diventata capitano. Fu addochiata dalla Fondazione per le sue capacità di navigatrice: ha salvato in extremis la sua nave di un affondamento nel 2013. Il capitano Siciliani fu coinvolta nella scoperta di un'anomalia2 nel 2014, e dopo la scoperta, fu reclutata dalla Fondazione, che aveva bisogno d'un marinaio per la sua unità navale 2. Ne è diventata capitano nel 2016.
Grazie al tempo passato nella marina mercantile e all'aver navigato in tutta l'Europa, Rachele Siciliani sa parlare più o meno perfettamente francese, inglese, arabo, tedesco, greco e sloveno, e ciò le è molto utile per cooperare con unità di altri paesi affinché le anomalie vengano catturate e contenute. Avrebbe potuto passare i test per diventare traduttrice, ma si è rifiutata di farli, affermando di preferire operare in mare, a bordo della sua amata nave. Alla famiglia e ai suoi amici viene fatto credere che lei sia ancora marinaio su una nave portacontainer.

Diplomatica e capace di gestire i suoi uomini, Rachele Siciliani non esita a rimproverarli quando ce n'è di bisogno, anche se sono i suoi superiori a dover essere rimproverati. Non esita a contestare gli ordini della direttrice Contadi, nè a dirle ciò che pensa del suo atteggiamento. Fu chiamata dalla Sovrintendenza per adempiere al ruolo di direttrice del Sito Nettuno, ma ha rifiutato; non si sentiva capace di adempiere il ruolo, continuando a preferire l'operatività in mare.

Personalità: Rachele Siciliani è conosciuta per la sua dipendenza dalle sigarette e al caffè, e per il suo amore per l'hard rock. Spesso indossa sotto la sua uniforme una t-shirts degli AC/DC, il suo gruppo musicale preferito. Nel tempo libero, a lei piace andare ai festival di musica metal. È ad uno di questi festival, il Gods of Metal, a Milano, che ha incontrato il suo fidanzato, Mario, lavoratore portuale a Genova. Quest'amore del metal sembra violento e dà del Capitano Siciliani l'immagine d'una donna autoritaria e terrificante, sebbene sia l'esatto contrario: è perfettamente calma e pacata anche quando deve rimproverare i suoi uomini. Però lei può soffrire della mancanza del tabacco a bordo. Questo fa sì che si manifestino sintomi che vanno dalla difficoltà nel concentrarsi, a lievi tremori nelle mani e a rabbia ingiustificata. I suoi uomini temono questa mancanza, che crea anche a volte crisi d'ansia al loro capitano. Siciliani ha provato diverse volte a smettere di fumare, ma non ci è mai riuscita ed è forzata ad avere sempre diversi pacchi di tabacco e di sigarette nell'unità navale 2, per evitare la mancanza.

Caratteristiche e particolarità:
Ha un tatuaggio raffigurante una balena che copre nella sua interezza, o quasi, la sua schiena.
Poiché la sua madre è greca, Rachele ha appreso il greco fino a parlarlo quasi perfettamente.
È fidanzata con Mario, 45 anni, e da lui ha avuto una figlia di otto anni, chiamata Tania, alla quale Rachele sta insegnando il greco. Quando hanno del tempo libero a Rachele, il suo fidanzato e la loro figlia piace andare in mare a navigare.

Citazioni:
-Peccato che non ci siano balene nel Mar Mediterraneo…
-Qualcuno sa dov'è il caffè?
-Ho perso il mio accendino! Chi ha un'accendino?
-Volete un caffè?

Documenti:
SCP-050-IT - La Galeazza

COSE UTILI E PER PIÙ TARDI :

Trucs en noir :
████████████████████████████████████

Module de vote :

voto: 0+x

Insérer une putain d'image :

IL

IL TESTO CHE VUOI SI VEDA SOTTO L'IMMAGINE

Collapsible :

Codages des couleurs :
: noir
: bleu
: violet
: vert
: jaune
: orange
: rouge
: rose
: marron

Pour faire un tableau :
Mot Mot Mot
Mot Mot Mot
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License