Oroden
voto: 0+x

Elemento #: SCP-███-IT

Classe dell'Oggetto: Safe

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-███-IT è custodito nel suo contenitore di origine, SCP-███-01-IT, posto in una teca di vetro cubica di 3m di lato su un rialzo di altezza 1m. Se soggetto a sollecitazioni, urti o cadute, SCP-███-01-IT non manifesta alcuna reazione particolare, purché SCP-███-IT rimanga al suo interno. Si rende strettamente necessario, qualora SCP-███-IT dovesse fuoriuscire accidentalmente dal suo contenitore, di riporlo nel più breve tempo possibile all'interno di esso e mai a mani nude. L'uso di guanti di qualsiasi materiale per mantenere un contatto indiretto non è raccomandabile. Rilasciare immediatamente dalle mani l'oggetto usato per riporre l'oggetto nel suo contenitore come misura precauzionale.

Attualmente, SCP-███-01-IT è l’unico artefatto che possa contenere SCP-███-IT.

Descrizione: SCP-███-IT è una foto in formato standard, di dimensioni 15x21cm, raffigurante la prima testimonianza del sequestro Moro da parte delle Brigate Rosse. Particolarità dell’artefatto è rappresentare - nella situazione immortalata - l’allora segretario del PCI, Enrico Berlinguer. Analisi grafiche sull’oggetto hanno dimostrato l’originalità della foto.

L’oggetto è stato ritrovato, il ██/██/19██ nel quartiere ████████ di ███████ all’interno del suo unico e attuale contenitore, SCP-███-IT-1, una scatola metallica di marca Hammond, modello 1590B (dimensioni 11x6,5x3cm), con inciso sopra il logo dell’AISI e posto all’interno di un armadio. Membri in incognito della Fondazione all’interno dell’AISI non hanno trovato documenti classificati che facciano riferimento a SCP-███-IT o di un coinvolgimento dei servizi segreti italiani sulla natura dell’oggetto. Tuttavia, molti di loro hanno come la sensazione di aver già [DATI CANCELLATI].

Le strutture chimiche e le proprietà fisiche di SCP-███-IT e di SCP-███-IT-1 non presentano particolarità aliene alla nostra realtà; pertanto si desume che facciano parte del nostro universo. SCP-███-IT-1, pur essendo di comune metallo, è l'unico oggetto capace di contenere SCP-███-IT. Riproduzioni fedeli del contenitore non hanno mostrato la medesima resistenza dell'originale: è bastato, come nel caso esposto nell'Addendum-███-01, sfiorare leggermente l'oggetto per scatenarne l'effetto.

SCP-███-IT ha la proprietà di annichilire fisicamente qualunque oggetto, indifferentemente se di natura organica o inorganica, che non sia il solo contenitore. SCP-███-IT-1 non presenta la stessa proprietà. La possibilità che l'effetto venga trasferito da un corpo a un altro in stretto contatto col precedente non è stata riscontrata. Riproduzioni fotografiche dell’oggetto non presentano alcun pericolo per mezzi e persone che ne vengono a contatto.

La segnalazione delle sua ubicazione, avvenuta cinque giorni prima del ritrovamento, è a opera di [REDATTO]. Non è stata presa in considerazione la possibilità che sia una creazione della stessa entità, in quanto per sua stessa ammissione non è immune alla proprietà dell'artefatto.

Sul retro di SCP-███-IT è presente il seguente testo (analisi grafologiche hanno dimostrato che le righe, scritte a mano, sono comparabili al 100% con la grafia di Enrico Berlinguer):

Compagni, amici, fratelli,
Spero che queste poche righe, scritte sul retro di questa foto che non mi ritrae nel pieno della mia sanità fisica, possano tuttavia rassicurarvi su quella mentale. Viviamo giorni difficili, e il mio rapimento ne è una prova. Che io sia vittima del sistema che ho provato a dirigere e curare come fosse un figlio non mio, ma di tutti noi, non mi rammarica né mi rattrista. Desidero solamente che, nel momento di urgenza che si è venuto a creare dopo questo "incidente", il Paese sia sempre di più unito per superare le difficoltà che d’ora in avanti si porranno di fronte a noi. Non ritengo di essere né un martire né un capro espiatorio, sono solamente una pedina nelle mani del corso degli eventi che abbiamo teso dinanzi, scrupolosamente e presuntuosamente, senza tener conto che l’inevitabile è sempre davanti ai nostri occhi, velandolo per non impazzire. Mi affido alla clemenza dei miei rapitori e alla saggezza di voi compagni, e anche dei nostri oppositori politici. Curate le divergenze come un tesoro. Non fatene motivo di conflitto.

Uniti. Per sempre,

Enrico Berlinguer

Nota del Direttore: Attualmente l'oggetto si trova custodito nel Sito-██ su esortazione di [REDATTO], che non vuole più parlarne.

Note di F████████ P████████: L’esistenza di SCP-███-IT lascia supporre che oggetti di questo tipo, seppur presumibilmente custoditi in contenitori che fungono da "intermediario" tra l’artefatto e il mondo circostante, costituiscono un pericolo. Non sappiamo, attualmente, quanti possano essercene sparsi sul territorio e chi, o cosa, ha creato la custodia dell'oggetto. Rimane infine da comprendere la portata catastrofica che questi possono portare non solo a persone e oggetti, ma anche e soprattutto su larga scala, a livello globale. A seguito dell'incidente avvenuto durante le analisi dell'oggetto, non verranno effettuati ulteriori ricerche fino a data da destinarsi.

Nota finale del Direttore: Il Sig. [DATI CANCELLATI], ex Direttore dell'AISI, collaboratore e amico di lunga data, mi ha confessato che durante il caso del sequestro Moro, quando era ancora un semplice funzionario, sentì dire che [DATI CANCELLATI]

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License