Mr Abadede
voto: 0+x
immagine_redatta.jpg

SCP-#-IT

Elemento #: SCP-#-IT

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: Tutte le istanze fisiche ritrovate di SCP-#-IT sono contenute nell'armadio di sicurezza Min/# nel Sito Minerva; tutte le istanze in formato digitale pervenute sono state distrutte. La SIR-I "Aureæ Notitiæ" è alla ricerca di eventuali istanze superstiti. Una singola copia digitale è in possesso del Dott. Sargenti, ricercatore in agenti memetici presso la Divisione Studi sulla Mente e Memetica (DSsMM).

Descrizione: SCP-#-IT è un agente memetico visuale, nello specifico l'immagine di un [REDATTO] che sorride mentre sta [REDATTO] su un [REDATTO]. L'immagine è stata diffusa come meme sulla rete web, in particolare su social network, forum di discussione e chat.

Gli effetti di SCP-#-IT sono difficilmente classificabili, non seguendo un pattern specifico; come unica caratteristica comune, i soggetti affetti presentano comportamenti bizzarri e spesso violenti verso altre persone che si trovano nelle loro immediate vicinanze, che iniziano subito dopo l'esposizione a SCP-#-IT. Tuttavia, essi non sono coscienti della gravità delle proprie azioni, e alla fine vengono tipicamente resi inoffensivi a seguito dell'intervento delle Forze dell'Ordine.

A seguito dell'esposizione a SCP-#-IT i soggetti non tornano presenti a se stessi; per tale motivo la Sezione Regolamentazione Etico-Morale (SRE-M) ha decretato che non debbano essere contenuti dalla Fondazione, ma restare in custodia delle Forze dell'Ordine che seguiranno l'iter previsto per ogni tipo di reato di cui i soggetti si siano resi effettori.

Allegato #-A — Interviste
A seguire si allegano alcuni casi significativi di soggetti esposti a SCP-#-IT con i relativi effetti — la lista completa si può trovare nel documento #-K-Cases.log[LIVELLO DI AUTORIZZAZIONE INSUFFICIENTE]. Ognuno dei soggetti è stato intervistato da un agente della SIR-II [REDATTO] sotto copertura; per brevità vengono riportati soltanto i passi relativi alle motivazioni addotte dal soggetto intervistato.


Caso #04

  • Soggetto: Amilcare N████████ (2█) di ██████████, in provincia di Cremona.
  • Dopo l'esposizione a SCP-#-IT, avvenuta tramite il proprio smartphone, il signor N████████ ha aggredito in un ufficio postale diverse persone a colpi di martello, decretandone il decesso per trauma cranico grave e distruzione di materia cerebrale. Il signor N████████ aveva condiviso SCP-#-IT sui propri account di reti sociali. Si ritiene che tale condivisione, e le successive, siano all'origine dei casi da #09 a #14.

[…]

Agt. [REDATTO]: Perché lo ha fatto, signor N████████?

N████████: (sorridendo) Perché era divertente! Non ti fa ridere?

Agt. [REDATTO]: Per nulla, signor N████████. Cosa la faceva divertire, nel dettaglio?

N████████: Le loro facce buffe.

Agt. [REDATTO]: "Facce buffe", signor N████████?

N████████: Sì, certo! Con quella cosa nera che avevano tutto intorno, poi!

Agt. [REDATTO]: Quale cosa nera?

N████████: Le linee nere! Non le vedi?

Agt. [REDATTO]: No, signor N████████, non vedo nessuna linea nera.

N████████: Ma, agente, perché sei così preoccupato?

Agt. [REDATTO]: Lei ha ucciso █ persone, signor N████████.

N████████: Ahahah!

Agt. [REDATTO]: Cosa ci trova da ridere?

N████████: Ma non gli ho fatto niente! Si stavano divertendo!

[…]


Caso #22

  • Soggetto: Silvio T██████ (5█) di ███████ ████████, in provincia di Reggio Emilia.
  • Dopo l'esposizione a SCP-#-IT, secondo i resoconti dei testimoni avvenuta verosimilmente tramite il proprio smartphone, il signor T██████, che si trovava in una sala da gioco, ha iniziato a lanciare bocce per il gioco del bowling addosso agli astanti, provocando █ decess█ per lesione polmonare conseguente a trauma toracico e frattura delle costole fluttuanti, █ ferit█ per retroflessione del ginocchio o del gomito e diversi danni alla struttura. A seguire ha afferrato un bambino di █ anni e lo ha spinto lungo la pista da bowling verso i birilli; la vittima, pur sopravvissuta in un primo momento, a seguito di fratture multiple riportate non è stata in grado di spostarsi dal raggio d'azione della macchina che risistema i birilli che le ha provocato lesioni letali. Secondo i testimoni il signor T██████ ha continuato a ridere durante tutto il tempo, e dopo aver sospinto il bambino sulla pista avrebbe esclamato "Strike!" (sic).

[…]

Agt. [REDATTO]: Perché lo ha fatto, signor T██████?

T██████: Per movimentare l'ambiente, nessuno faceva festa!

Agt. [REDATTO]: Capisco. Mi dica, questa le sembra una motivazione ragionevole?

T██████: Eccome!

Agt. [REDATTO]: Ha ucciso delle persone e anche un bambino, signor T██████.

T██████: (con espressione delusa) Ma non ti vergogni?

Agt. [REDATTO]: Prego? Mi dovrei vergognare?

T██████: Sì, a dire certe cose! Non si sono fatti niente!

Agt. [REDATTO]: A quanto dice qui… (sfoglia il dossier) offese quali trauma toracico, ginocchia spezzate, un bambino maciullato. Niente, lei dice?

T██████: Ma certo che no. Sono piatti, cosa può mai succedere.

Agt. [REDATTO]: Non capisco cosa intende.

T██████: Io sono piatto, e anche tu sei piatto. Non vedi?

Agt. [REDATTO]: No, non vedo.

T██████: Facciamo che–

Mentre parla il signor T██████ afferra una graffetta dal dossier; l'agente [REDATTO] lo immobilizza con una presa articolare. Dopo aver chiamato rinforzi, abbandona la stanza.


Caso #74

  • Soggetto: Vanessa P████ (4█) di ███ █████████ █ ███████, in provincia di Napoli.
  • Dopo l'esposizone a SCP-#-IT la signora P████ ha inserito un rudimentale ordigno esplosivo nella cavità orale del proprio figlio, C██████ (1█), la cui detonazione ha provocato un completo dislocamento mandibolare, causandone il decesso per dissanguamento. Sul corpo di C██████ sono stati ritrovati graffi ed ematomi, interpretati come il risultato di un tentativo di resistenza alle azioni della signora P████. Dopo il fatto la signora P████ ha condiviso SCP-#-IT su diverse piattaforme social cui era iscritta. Si ritiene che tale condivisione, e le successive, siano all'origine dei casi da #87 a #110.

[…]

Agt. [REDATTO]: Perché lo ha fatto, signora P████?

P████: (sorridendo) Perché mi veniva sempre dietro.

Agt. [REDATTO]: Certo, era suo figlio.

P████: E allora gli ho fatto fare bum! Ahahah!

Agt. [REDATTO]: Era suo figlio, signora P████! Ne è cosciente?

P████: Certo, ma cosa dici?! Io gli voglio bene!

Agt. [REDATTO]: Gli ha fatto esplodere la faccia!

P████: Sì, ma sta bene, non gli è successo niente. Non succede mai niente a nessuno, no?

Agt. [REDATTO]: Cosa sta dicendo?

P████: (indica la foto del figlio sulla scrivania) E poi lo avrai notato, era un gatto.

Agt. [REDATTO]: Suo figlio… un gatto?

P████: Sì, un gatto. Un gatto miao.

Agt. [REDATTO]: Non la seguo più, signora P████.

P████: Sei troppo teso, agente! Perché non ti diverti un po'? Sei un cane, non ti piace giocare?

Agt. [REDATTO]: Un cane

P████: Sì. Non ti fai male con quel collare con gli spuntoni? Ahahah, certo che no!

Agt. [REDATTO]:

P████: Vuoi una martellata in testa?

Agt. [REDATTO]: (alzandosi, indisposto) Qui abbiamo finito.


Caso #131

  • Soggetto: Vittorio A█████████ (5█), originario di ██████, in provincia di Enna.
  • Il signor A█████████ era professore ordinario di ██████ ████████ presso l'Università [REDATTO] di ██████. Dopo l'esposizione a SCP-#-IT il professor A█████████ ha inseguito diversi studenti che si trovavano presso il campus universitario, mutilandoli a colpi di accetta e causando ██ decessi; quando, a seguito di un colpo particolarmente forte sul corpo di uno studente, il manico dell'accetta si è rotto, il professor A█████████ ha aggredito la collega ██████ B████ con una matita, provocandole una profonda lesione oculare; la professoressa B████ è sopravvissuta.

[…]

Agt. [REDATTO]: Perché lo ha fatto, professor A█████████?

A█████████: Per passare il tempo.

Agt. [REDATTO]: (espira lentamente) E mi dica, perché un'accetta?

A█████████: Per gli studenti che non si applicano. Sa, i rami secchi vanno tagliati. (ride)

Agt. [REDATTO]: Capisco. Anzi, non capisco, ma proseguiamo.

A█████████: D'altro canto, agente, non ho fatto alcun danno.

Agt. [REDATTO]: Per quale ragione dice di non aver fatto danni?

A█████████: Perbacco, perché sono tutti piatti. Bidimensionali. Nessuno si fa male.

Agt. [REDATTO]: I referti dicono diversamente, professor A█████████.

A█████████: Non si preoccupi più del dovuto, presto staranno bene come prima.

Agt. [REDATTO]: Non credo, professore. Non credo proprio.

A█████████: Lei è proprio piatto, sa…?

[…]


Caso #147

  • Soggetto: Attilia D█████ (2█), di ██████, in provincia di Fermo.
  • La ragazza è stata trovata deceduta nella periferia di ████ ███, ██, a seguito di numerosi traumi contusivi su caviglie, ginocchia, addome, gabbia toracica, spalle, volto, tempie, fronte; i traumi hanno causato diverse emorragie interne e fratture ossee che hanno portato D█████ al decesso in circa 2-3 ore. La ragazza è stata riconosciuta solo in seguito grazie agli effetti personali, poiché il volto presentava deformazioni tali da renderne impossibile il riconoscimento. Le contusioni erano state causate da numerosi impatti con una parete muraria del luogo dove la ragazza è stata recuperata; appare evidente dalle analisi post mortem che D█████ si è procurata da sola tali contusioni, presumibilmente lanciandosi più volte contro la parete fino a quando gli arti inferiori non hanno sostenuto danni tali da impedirle la deambulazione. Sulla parete era stato disegnato, citando le parole dell'agente [REDATTO], "un sole che sorge, completamente nero". Lì vicino è stato ritrovato un secchio di vernice nera ed un grosso pennello. Sullo smartphone di D█████ è stata rinvenuta una istanza digitale di SCP-#-IT, ed un diario personale in formato digitale in cui, in summa, affermava di voler "fuggire via dalla monotonia e dall'incomprensione". Si ritiene che D█████ abbia condiviso numerose volte SCP-#-IT, dando origine, per ulteriori condivisioni successive, ai casi da #159 a #█476.



Allegato #-B — Analisi
Una copia digitale di SCP-#-IT è stata inviata dal Dott. Sargenti alla IAG1 ROWSANNAH, per una valutazione di tipo biologico.

Dr_Sargenti:/> Richiesta per il sistema ROWSANNAH.

Dr_Sargenti:/> Richiedo analisi biologica su SCP-#-IT.

ROWSANNAH:/> Buongiorno, Dott. Sargenti.

ROWSANNAH:/> Di cosa si tratta?

Dr_Sargenti:/> È una immagine con effetti memetici. Voglio una analisi sugli effetti neurobiologici previsti, a seguito dell'esposizione di un umano medio all'immagine stessa.

Dr_Sargenti:/> Te la invio.

Broadcast file to destination(s):
▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒ 100%
Done.

ROWSANNAH:/> Ho ricevuto il materiale digitale su SCP-#-IT, Dott. Sargenti.

ROWSANNAH:/> Analisi in corso…………………… COMPLETATA

ROWSANNAH:/> L'immagine etichettata come SCP-#-IT è solo un insieme di pixel bidimensionale con organizzazione matriciale, che riproduce quello che un essere umano può facilmente riconoscere come [REDATTO].

ROWSANNAH:/> Non può avere nessun effetto a livello neurofisiologico, né provocare gli effetti elencati nei documenti #-A e #-K-Cases.

ROWSANNAH:/> Suggerisco di catalogare l'immagine SCP-#-IT come anomala e di darla in consegna agli esperti di memetica.

Dr_Sargenti:/> D'accordo, grazie, Rowsannah.

ROWSANNAH:/> È stato un piacere, Dott. Sargenti.

Dr_Sargenti:/> Annienta la copia digitale che ti ho inviato.

ROWSANNAH:/> Distruzione file in corso…………………… COMPLETATO



Allegato #-C — Test
A seguito, riassunto dei test effettuati con SCP-#-IT. I rapporti completi si trovano nel documento #-T-Test.log[LIVELLO DI AUTORIZZAZIONE INSUFFICIENTE].


Test #1


Il Dott. Sargenti ha richiesto un test su se stesso con SCP-#-IT.

La richiesta di test è stata respinta.

Dott. Emanuele Bigotti
Direttore SRE-M | Branca -IT | Fondazione SCP


Test#2


Il Dott. Sargenti ha richiesto un test su 4 classe D. Gli effetti sono stati similari a quelli osservati sui soggetti esposti a SCP-#-IT, seppur con la stessa variabilità randomica. La somministrazione di amnestici si è rivelata efficace nel 100% dei casi nell'invertire completamente gli effetti di SCP-#-IT.

Tuttavia, tutti i classe D non sono stati in grado di definire gli effetti in corso d'opera, e a seguito della somministrazione di amnestici non rammentavano nulla. Tutti, comunque, mentre erano sotto effetto di SCP-#-IT parlavano di "un mondo piatto" (sic).

Il Dott. Sargenti ha richiesto che tutti i soggetti sotto effetto di SCP-#-IT vengano sottoposti ad inoculazione amnestica per poter ripristinare il loro comportamento originario.

La richiesta è stata respinta.

La scoperta che siamo in grado di "curare" gli effetti di SCP-#-IT è rincuorante, ma per quanto riguarda, però e purtroppo, tutti i soggetti civili che sono stati affetti da SCP-#-IT, come Sezione Etico-Morale abbiamo deciso che non li "cureremo" dall'effetto di SCP-#-IT. Se dovessero tornare in sé e rendersi conto di cosa hanno fatto sarebbe peggio, no?

Gli stiamo facendo un favore.

Dott. Emanuele Bigotti
Direttore SRE-M | Branca -IT | Fondazione SCP


Test #3


Il Dott. Sargenti ha richiesto un test sulla ginoide IAG-IT-001 DIVINA.

DIVINA è stata posta in una camera di contenimento rinforzata per evitare danni a causa della sua elevata capacità offensiva anche se sprovvista di equipaggiamento, ed è stata esposta ad una copia stampata di SCP-#-IT.

Seppur l'hardware della sua IAG avesse una struttura neurale simile a quella di un cervello umano, DIVINA non ha avuto nessun effetto a seguito dell'esposizione; ulteriori test hanno dato risultati negativi riguardo la presenza di eventuali danni o malfunzionamenti.


Test #4


Il Dott. Sargenti ha richiesto un test su se stesso con SCP-#-IT, specificando che grazie alla sua preparazione in memetica potrebbe riuscire a resistere parzialmente all'azione di SCP-#-IT e dare maggiori informazioni su di esso; in caso di successo o meno del test, una inoculazione amnestica avrebbe in ogni caso nullificato gli effetti memetici di SCP-#-IT.

La richiesta di test è stata approvata.

Spero che sappia cosa sta facendo, Dott. Sargenti.

Allego il documento di scarico di responsabilità, me lo rimandi controfirmato a breve.

Dott. Emanuele Bigotti
Direttore SRE-M | Branca -IT | Fondazione SCP

Il Dott. Sargenti è stato chiuso in una camera di contenimento, controllato da 5 agenti della SSM-V "Firmitas Mentis", tra cui il capitano Cappabianca.

Subito dopo, il Dott. Sargenti si è auto-esposto ad una copia stampata di SCP-#-IT.

A seguire, estratto delle registrazioni audiovisive del test.

[…]

Dott. Sargenti: Cosa?!

Cpt. Cappabianca: (fa segno ai suoi uomini di stare a distanza) Cosa vede, dottore?

Dott. Sargenti: Ma… è una sensazione bellissima!

Cpt. Cappabianca: Sia più preciso, per favore.

Dott. Sargenti: Non c'è dolore, non c'è sofferenza! (inizia a ridere) È così liberatorio! (urlando) SONO LIBERO!

Cpt. Cappabianca: Dottore, si concentri.

Dott. Sargenti: (voltandosi verso il Cpt. Cappabianca) Tu!

Gli agenti della SSM-V sfoderano le armi.

Cpt. Cappabianca: Si tenga a distanza, dottor Sargenti!

Dott. Sargenti: Non temere, lo so che non devo far nulla, sarebbe pericoloso! Ma comunque non ti faresti niente! (scuote la testa) No, no, no…

Cpt. Cappabianca: Si spieghi.

Dott. Sargenti: Io sono piatto! Voi siete piatti! Il mondo intero è piatto!

Cpt. Cappabianca: Non la seguo.

Dott. Sargenti: Ti faccio vedere…

Il Dott. Sargenti si avvicina al Cpt. Cappabianca.

Cpt. Cappabianca: RIMANGA A DISTANZA, DOTTORE!

Dott. Sargenti: Ahahah, ma dai, non ti diverti? (scuote la testa violentemente) Ma no, no, no…!

Cpt. Cappabianca: Si concentri, dottore!

Il Dott. Sargenti segue col dito la sagoma del Cpt. Cappabianca.

Dott. Sargenti: La linea nera, la vedi? (scuote la testa) Ma no che non la vede… È così nera, nera, nera! Tutta intorno! Sei piatto e hai un contorno nero!

Cpt. Cappabianca: Prosegua.

Dott. Sargenti: Sei disegnato!

Cpt. Cappabianca: Ma cosa…?

Dott. Sargenti: Tutto il mondo è piatto, ed è disegnato! È un cartone animato!

Cpt. Cappabianca: Si spieghi.

Dott. Sargenti: Non capisci?

Cpt. Cappabianca: No, non comprendo, dottor Sargenti.

Dott. Sargenti: Il mondo in cui vivo ora è un cartone animato! (scuote la testa) SCP-#-IT…!

Il Cpt. Cappabianca fa segno ai suoi uomini di abbassare le armi.

Cpt. Cappabianca: Temo… temo di aver compreso molte cose del rapporto K.

Il Dott. Sargenti inizia a ridere e a saltare sul posto, agitando le mani in aria come a mimare un volatile.

Dott. Sargenti: Ahahah! Nei cartoni non ti fai male… Nei cartoni animati nessuno si fa mai male per davvero…!

Cpt. Cappabianca: Direi che con questa abbiamo sufficienti elementi.

Gli agenti della SSM-V escono dalla camera di contenimento. Il Dott. Sargenti viene preparato per l'inoculazione amnestica.

A seguito della somministrazione di amnestici, il Dott. Sargenti non ricorda nulla del test, ma si è completamente ristabilito e non presenta effetti collaterali.

Ho visto la registrazione… Ero io quello? Interessante davvero, ma fuori di testa…! Ringraziate da parte mia il capitano Cappabianca e gli altri agenti per non avermi preso a pugni, perché al loro posto io lo avrei fatto.

Dott. Sargenti



Comunicazione dalla Sovrintendenza S5

Si avvisa il personale civile e militare della Fondazione di fare attenzione alle locazioni virtuali su cui vengono condivisi meme; non è tuttora noto, se non soltanto parzialmente, la reale portata della diffusione di SCP-#-IT.

Nell'eventualità di una esposizione accidentale a SCP-#-IT, personale o di terzi, contattare immediatamente il personale SPeV se on-site, o un qualsiasi contatto della Fondazione durante permanenza off-site.

In caso di esposizione accidentale personale, non cedere ai propri istinti, e tentare di sostituire pensieri negativi a quelli positivi indotti da SCP-#-IT.

Ricordiamo che la possibilità di un contatto accidentale con istanze di SCP-#-IT è ritenuta non trascurabile.

S5-9




Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License