Lore della branca italiana

Lore della Branca Italiana della Fondazione SCP

Eventi principali:

L'evento zero è la prima eruzione del Vesuvio con la conseguente distruzione di Pompei. Di fatti non è importante se a causarla sia stata un anomalia oppure no. Le persone all'epoca lo presero comunque come un segno di quanto non conoscevano del mondo e di come fosse necessario concentrare gli sforzi. L'imperatore Tito crea una cerchia di persone con il compito quanta più conoscenza ed esperienza possibile. Anche se non si parla di una vera organizzazione diventa il centro di molte ricerche su quelle che ora chiamiamo anomalie. Per quanto tutto ciò viene fatto alla luce del sole la storia non ne riporta quasi traccia e quelle poche che ci sono non vengono considerate. Dopo tutto si parla di una civiltà fortemente superstiziosa e nessuno si sorprende che dopo un tale evento. In seguito il riconoscimento del cristianesimo da prima come religione di stato poi come unica religione ha un duplice effetto.
La cerchia di esperti che ha fortissime componenti politeiste e pagane, perciò entra in clandestinità e come risultato della clandestinità acquisisce un identità propria facendo così nascere l'ordine Giano (dio a due teste che guarda in due direzioni contrapposte, in questo caso il normale e l'anormale). E' cosa molto ironica che al crollare dell'Impero Romano e le varie dispute successive diedero al mondo un organizzazione ancora più superstiziosa dei romani: La Chiesa Cristiano Cattolica Apostolica di Roma.
L'ordine di Giano riesce a farsi spazio e nel corso del tempo viene ribattezzato prima come l'ordine di Geminae (che si rifa alla filosofia di Tommaso e che si vocifera che al inizio della chiesa esistesse una società segreta esoterica con un nome molto simile) in seguito diventa il primo ordine a prendere il nome da San Giorgio (Che per quanto uccise il drago fece in modo che i suoi resti venissero conservati. Che è meglio di niente.)

Idea di MrFizban


A questo proposito l'Italia potrebbe essere diventata interessante agli occhi dei sovrani, perché in possesso di strani oggetti che potrebbero dare vantaggi in battaglia1; il che spiega (tra le altre cose) tutta la voglia di Svevi, Angioini e quant'altro di scendere a conquistare la penisola. Inseriamo il tutto nel contesto del via vai per le Crociate, e degli avamposti Templari in Sud Italia, e c'è un sacco da scrivere.

Immaginavo che una figura di spicco fosse stata Federico II, che era interessato a molte scienze, anche "borderline"; magari Castel Del Monte, del quale non è mai stata chiara la funzione2, è stato uno dei primi Siti di contenimento veri e propri.
Idea di Mr Abadede


Quando Mussolini prese il potere, egli realizzò l'immenso potenziale che le anomalie avrebbero potuto avere per supportare la sua politica nazionalista e imperialista e non tollerò la presenza della Fondazione sul territorio italiano. Pertanto, il corpo venne rivisitato in chiave fascista (magari cambiando anche nome) e venne posto sotto il comando diretto del Gran consiglio/del duce in persona, anche se una parte non accettò questi cambiamenti. Molte anomalie vennero testate sul campo di battaglia durante la guerra in Etiopia.

EDIT: Con i Patti Lateranensi, il regime riuscì inoltre ad avere accesso alle anomalie custodite dalla Chiesa cattolica.

Idea di DrGraph


Possibili Gruppi d'Interesse:

  • Ordine di Giano | Ordo Iani (gruppo di derivazione romana, non ostile alla Fondazione) (Idea di MrFizban)
  • Confraternita dei Cavalieri di S. Giorgio (ramo segreto della Chiesa cattolica, sospettoso della Fondazione ma disposto a cooperare) (Idea di MrFizban)
  • Istituto Regio delle Anomalie Italiane (possibile predecessore della branca italiana, unito alla Fondazione) (Idea di DrGraph)
  • Fasci Occulti (nome temporaneo) (resti dell'organizzazione di stampo fascista, estremamente ostile alla Fondazione) (Idea di DrGraph)
  • Medicea Accademia Dell'Arte Occulta (organizzazione privata fondata da Lorenzo De'Medici per il recupero delle opere d'arte anomale. Si è in seguito espansa in vari paesi europei.) (Idea di Naikos)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License