Herman1933
b3fAi98.jpg

Ingresso di SCP-033-IT.

Elemento#: SCP-033-IT

Classe dell'Oggetto:Euclid

Procedure Speciali di Contenimento:Intorno alla posizione di SCP-033-IT è stato esteso un perimetro di sicurezza di circa 500m a partire dal centro dell'anomalia. All'interno dell'area sono state installate telecamere ad infrarossi e sensori di movimento, chiunque venga sorpreso nei pressi di SCP-033-IT deve essere interrogato ed allontanato.
Attualmente la custodia e la gestione di SCP-033-IT è affidata al Sito Plutone.

Descrizione:SCP-033-IT appare come l'entrata di un ipogeo, con una discreta somiglianza alla tomba di Agamennone.
La costruzione si trova alle pendici del Vesuvio, sul versante che si affaccia sulla città di █████████.

Dall'esterno non si rilevano particolari degni di nota. L'entrata è incavata sul fianco del vulcano e i muri laterali sono composti da blocchi di arenaria posizionati ad incastro.
Oltrepassato il portale ci si trova in una stanza decagonale con le pareti rivestite da grandi lastre finemente levigate di basalto. Gli esperti di petrografia stimano che l'età delle lamine basaltiche risalga a circa 4000 anni fa, inoltre aggiungono che la roccia è la stessa che compone il fondale oceanico dove è situata la Fossa delle Marianne.
Al centro della sala vi è un disco di marmo poggiato orizzontalmente su un blocco di granito (da ora SCP-033-IT-1), l'artefatto è decorato con una serie di dischi concentrici che, ad intervalli regolari, sono arricchiti con delle rune, in seguito identificate come facenti parte dell'alfabeto osco. Infine al centro vi è un bassorilievo del Dio "Voltumna", rappresentato mentre beve da un calice finemente ornato.

In ordine, partendo dall'esterno verso l'interno, si contano 3 ghiere di rune che rappresentano latitudine, longitudine ed intensità. I dischi hanno limitata libertà di movimento e possono essere ruotati per formare varie disposizioni di simboli.
Solo il personale di classe C e i ricercatori del Sito Plutone possono interagire con SCP-033-IT-1. Non è più possibile effettuare esperimenti su SCP-033-IT, ulteriori richieste devono essere approvate personalmente dal direttore del Sito Plutone.

L'artefatto sembra avere la funzione di catalizzatore di scosse telluriche, le varie combinazioni che SCP-033-IT-1 può formare corrispondono alle coordinate e alla magnitudo di un terremoto.
Una volta inserita la combinazione bisognerà versare 50ml di sangue umano sul bassorilievo, in circa 5 secondi il fluido versato svanirà e si avrà l'evento S-21.

L'evento S-21 può variare a seconda della località e dell'intensità, ad esempio se si lascia inalterata la ghiera più interna (quella deputata all'intensità), la scossa generata sarà pari a un livello 5 della scala Richter.
Dopo varie misurazioni si è concluso che, partendo dall'epicentro, l'area colpita copre un'area di circa 10km2, in nessun modo è stato possibile modificare quest'ultimo parametro.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License