Fabb3000

**Elemento#: SCP-800

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento:** SCP-800 deve essere tenuto in una camera stagna di dimensioni dieci metri per dieci per cinque (10x10x5); le mura della stanza deve essere composta da grafene ed essere spessa non meno di cinque metri, e lo strato di grafene deve essere contenuto fra due lastre di diamante puro, per rendere la camera il più resistente possibile e scongiurare tentativi di fuga nel caso le difese non funzionassero. Nella stanza vanno continuamente pompati senza interruzione 500 grammi di fentanil al secondo per mantenere SCP-800 in uno stato di perpetuo dormiveglia. Oltre ai tubi per il narcotico è necessario munire la camera anche di bocchettoni contenenti dai 6 ai 9 litri di ricina che vanno aperti nel caso SCP-800 si risvegliasse e ogni tentativo di fermarlo si rivelasse vano. Come ulteriore difesa, bisogna creare anche un bocchettone colmo di 5 litri di metano provvisto di un accendino controllato a distanza da attivare nell'eventualità che anche il veleno fallisse; nel caso si ricorra a questa opzione, si informa il personale che ogni cosa nel raggio di venti metri verrà incenerita istantaneamente, ed è quindi consigliabile portarsi a distanza di sicurezza e armarsi di estintori. SCP-800 deve inoltre essere legato alle zampe, alle ali e al collo con catene d'acciaio purissimo. L'accesso alla stanza deve essere permesso solo per manutenzione degli impianti e gli addetti devono indossare tenute antisommossa, antiradiazioni, maschera antigas e avere ogni centimetro di pelle protetto da almeno cinque centimetri di tessuto; qualsiasi esposizione deve essere provveduta con il termicamento del soggetto esposto. Tutti gli strumenti devono essere silenziosi ma allo stesso tempo veloci ed efficaci. Qualsiasi membro del personale che non rispetterà codeste condizioni verrà condotto in corte marziale.

Descrizione: SCP-800 è un volatile mostruoso simile ad un pipistrello: misura circa 7,5 metri di apertura alare ed è alto 3,9 metri, pesa due tonnellate e ha un quoziente intellettivo di 97. Al momento non si sa, né è possibile scoprirlo vista l'impossibilità di fare dei test a causa del rischio di risvegliare il soggetto, se si tratti di una creatura di tipo terrestre, alieno e extrauniversale; la teoria più accreditata al momento è che possa trattarsi della fusione tra un pipistrello del genere Pteropodidae e un organismo alieno entrato in simbiosi con esso e che ne avrebbe causato l'enorme crescita di dimensioni e potenziale distruttivo. SCP-800 possiede una ghiandola interna alla gola che amplifica la sua capacità di emettere ultrasuoni fino a raggiungere i 20.000 decibel, sufficienti a far crollare un ghiacciaio; tale capacità gli permette di fare esplodere le prede ancora prima di raggiungerle. Tuttavia, da come si è riscontrato, SCP-800 non ha la necessità né di mangiare né di bere, in quanto il suo stomaco è in grado di secernare proteine di scarto che unendosi creano le stesse basi del cibo, ed è quindi chiaro che questa creatura cacci per divertimento e non per sopravvivenza. Grazie al suo potente ultrasuono è in grado di provocare valanghe, scatenare terremoti e addirittura far vibrare il terreno fino a causare l'eruzione di un vulcano. La sua pelle è inoltre un potente analizzatore ambientale che, evidenziando le caratteristiche della fauna di un luogo, crea potenti baccelli virali per provocare epidemie che si diffondono con estrema rapidità. Le uniche testimonianze risalgono tra il 1342 e il 1357, anni in cui provocò l'esplosione del supervulcano Tambora in Indonesia e lo scoppio della peste nera in India che poi si diffuse in Europa uccidendo circa 1/3 della popolazione. Da quanto si è riscontrato, SCP-800 è in grado di andare in letargo per secoli, se non millenni: dopo la catastrofe del 1300 si è infatti ritirato ed è scomparso, ed è stato ritrovato solo nel 1873 in una grotta situata sul monte Everest, Himalaya, a circa 7500 metri di altezza. La Federazione è riuscita a raggiungerlo in tempo per prolungare il suo sonno tramite narcotici e a rinchiuderlo nella apposita struttura.

Documento #800-A: Tossina non identificata "800"

La pelle di SCP-800 sembra possedere la capacità di analizzare, mappare, valutare e selezionare ogni forma di vita animale presente in un determinato ambiente e di creare un baccello o un virus capace di sterminare ogni cosa in breve tempo. Il raggio d'azione di questa capacità è di circa 10 chilometri, ma vista la potenzialità del morbo la sua diffusione può interessare diversi continenti, se non tutto il mondo. Non si sa il perché di questa misteriosa capacità: la teoria più accreditata al momento è che sulla pelle vi sono miliardi di microcettori e che ciascuno di essi sia una cellula sia nervosa che ottica che sensitiva, e che siano tutte collegate a delle ghiandole che, valutata ogni alternativa, creano un baccello, un parassita o un virus adatto a uccidere quelle determinate forme di vita. Tale teoria è sostenuta dal fatto che i virus prodotti non interessano mai tutti gli animali in un'area, ma solo quelli con cui SCP-800 viene a contatto con i suoi sensi; la maggior parte degli animali piccoli o sotterranei si ripara infatti dal contagio. Vista questa capacità, è implementare che la pelle di SCP-800 non identifichi alcun organismo vivente e che qualsiasi persona esposta venga eliminata istantaneamente.

Documento #800-B: Valutazione dell'area colpita

La grotta in cui SCP-800 ha dormito per oltre 400 anni prima di essere ritrovato dalla Federazione è stata messa in quarantena e controllata con specifici strumenti, visto il pericolo del trasporto di un eventuale nuovo virus da parte del vento presente a quella altitudine. Fortunatamente, la quasi totale assenza di forme di vita animali a 7500 metri di altezza ha impedito la formazione di tale malattia; la grotta è tuttavia tuttora in quarantena e viene costantemente monitorata da visori ad infrarosso e ultravioletti e attualmente una bomba atomica da circa 50 megatoni è puntata contro di esso nel caso una eventuale minaccia si presentasse.

Documento #800-C: Cause

Attualmente non si conosce la causa o l'utilità di questa capacità, ma vi sono due teorie a riguardo. Alcuni scienziati del dipartimento C, sostenitori dell'ipotesi della natura di SCP-800 come fusione tra un pipistrello e un organismo alieno, affermano che lo scopo di questa creatura è lo sterminio della vita animale a favore di quella vegetale, e che sia quindi un tentativo di colonizzazione da parte di misteriosi alieni: la scomparsa di più di un 1/3 della popolazione europea aveva, per esempio, fatto rinvigorire le foreste. Altri scienziati però discordano, facendo notare che nel caso di una colonizzazione non avrebbe avuto alcun senso che SCP-800 andasse in letargo, e che inoltre alcune delle malattie da lui prodotte, pur concentrandosi sugli animali, avevano avuto effettibnegatici anche sulle piante per mancanza di impollinazione, e concordano quindi nell'affermare che SCP-800 non segue un rigore logico, ma che sia semplicemente una creatura devota allo sterminio. Al momento queste sono solo teorie impossibili da verificare.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License