Dr McFeed
voto: 0+x

Elemento #: SCP-XXX-IT

Classe dell'Oggetto: Euclid

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-xxx deve essere circondato da un perimetro di contenimento munito di un soffitto composto da meccanismi a trazione che ne permettono l'apertura o la chiusura a seconda delle necessità [a seguito dell'incidente accaduto durante l'esperimento XXX-1b è stata vietata la presenza di qualsiasi soffitto].
SCP-XXX non dovrà mai essere trasferito dalla sua attuale postazione nel sito XXX-L costruito appositamente per lui sull'altopiano ███████, Namibia. Il personale addetto alla ricerca avrà la possibilità di interagire oralmente con SCP-XXX tramite un sistema di altoparlanti e le risposte del soggetto verranno ascoltate (ma non registrate) tramite un auricolare posto in prossimità dell'entità. SCP-XXX non ha alcun tipo di richiesta perciò l'avvicinamento del personale o di qualsiasi apparecchiatura dovrà essere limitato a casi di necessità, per diminuire il rischio di ostruire la sua visuale. Il soggetto non ha bisogno di alcun tipo di nutrizione e non necessita di svaghi o passatempi. I soggetti per i test fatti sulle premonizioni di SCP-XXX non dovranno mai entrare in contatto col suddetto né venire a sapere della sua conoscenza. Se ciò dovesse succedere sarà ordinata la prescrizione di amnesici di tipo A e eventualmente la sostituzione degli elementi. Del personale armato si troverà all'esterno delle mura dell'edificio per evitare intrusioni, ma fintanto ché SCP-XXX avrà una visuale sempre pulita sul firmamento, non sarà in alcun modo ostile e in ogni caso i danni e le perdite starebbero inevitabili.

Descrizione: SCP-XXX consiste in una figura umanoide caratterizzata da una muscolatura sottile evidentemente sottosviluppata, ricoperta da una spessa pelle rugosa dal colore marroncino, secca al punto da sgretolarsi facilmente al contatto. La forma della testa è sproporzionata rispetto alla corporatura e il suo volto presenta tratti somatici difficili da distinguere a causa della loro stato di deterioramento. La bocca e gli occhi di SCP-XXX sono le uniche caratteristiche facilmente distinguibili in quanto si trovino in condizioni visibilmente migliori. Presenta un ventre estremamente sottile, al punto da far pensare agli scienziati che esso sia completamente privo di organi legati alla digestione e alla respirazione. Tuttavia SCP-XXX rimane in vita senza lamentare alcun dolore fintanto ché rimarrà immobile nella sua posizione. Il soggetto sarà sempre in posizione supina, con la testa appoggiata sulle mani, le braccia piegate dietro la nuca e con la gamba destra accavallata sopra la sinistra.

Non è in alcun modo possibile spostare SCP-XXX in quanto i test sui suoi tessuti indicano che non è in grado di sopportare il minimo movimento poiché le parti coinvolte rimarrebbero sbriciolate causandogli fortissimo dolore e portandolo alla morte in caso di lesioni troppo gravi (consultare l'esperimento XXX-1a). L'estrazione dei campioni di tessuto per gli studi è stata effettuata dal soggetto D-███████ dopo aver chiesto l'autorizzazione da parte dell'entità. SCP-XXX affermò che sarebbe stato molto doloroso per lui ma ritenne che fosse necessario perché i membri della fondazione capissero l'importanza di non tentare il trasferimento. Nonostante queste dichiarazioni, egli non manifestò lamenti di dolore durante l'estrazione dei campioni di pelle, muscoli e tessuto osseo. Sotto richiesta del soggetto, la testa non fu sottoposta a campionamenti.

SCP-XXX è senziente, in grado di parlare e ragionare, dimostrando apparentemente un intelletto al di sopra degli standard umani. Dai colloqui col soggetto è emerso che egli si dichiara "in grado di leggere le stelle". Ogniqualvolta gli venga chiesto SCP-XXX emette delle premonizioni riguardo a più o meno gravi eventi futuri riguardanti qualsiasi parte dell'emisfero boreale con assoluta accuratezza (consultare il catalogo esemplificativo XXX-P). Sembra che le sue abilità sensitive siano legate alle stelle che osserva nel cielo e che la costante visione del firmamento australe sia assolutamente necessario per la sua stabilità.

È possibile ottenere delle premonizioni da SCP-XXX chiedendoglielo a voce. Tuttavia possono essere fatte richieste riguardanti il futuro a intervalli di circa 20 minuti, prima di questo tempo si potranno comunque intrattenere conversazioni normali con il soggetto, rivelando che l'entità abbia una approfondite conoscenze in ambito storico-politico e scientifico. La persona che si pone con SCP-XXX deve essere considerata da quest'ultimo "una persona di sapere" (qualsiasi persona con un titolo di laurea ottenuta grazie ai propri meriti e non tramite affari di sottobanco risulta accettabile) e deve utilizzare modi garbati o SCP-XXX si rifiuterà di rispondere. Se la richiesta non sarà specifica SCP-XXX sceglierà casualmente una premonizione di portata variabile, altrimenti contestualizzerà le previsioni nelle condizioni che gli vengono date (consultare il catalogo esemplificativo)

Se la visuale di SCP-XXX sul cielo venisse oscurata da qualsiasi corpo nel raggio di circa 2000 metri in altezza dal soggetto, a qualsiasi ora, egli chiuderà gli occhi e entrerà in un forte stato di agitazione che porta al suo corpo un forte tremore che aumenta di intensità nel corso del tempo e causando danni alla delicata struttura fisica dell'entità. Apparentemente SCP-XXX farà in modo che ciò che ostruisce la sua visuale venga spostato al più presto, facendo accadere degli eventi che risolveranno la situazione. Se la causa dell'ostruzione è una persona, questa persona conseguirà inevitabilmente in una morte violenta, a prescindere da quanto velocemente si sia allontanata dalla posizione di disturbo. Questi avvenimenti non possono mai causare danni a individui non responsabili dell'ostruzione.

Pare che lui e suo fratello (che da ora sarà chiamato SCP-XXXB) si stabilirono sulla Terra circa 30.000 anni fa implicando una derivazione extraterrestre non specificata. Dopo aver chiesto dell'ubicazione del fratello, ci enne comunicato che venne ucciso durante lo stabilimento dell'impero Romano, quando venne trovato da delle truppe legionarie in uno spiazzo su un versante altolocato di un monte Valdostano (attuale Monte Bianco, la cima più alta d'Italia), durante una spedizione militare Romana verso la Gallia Cisalpina. Le descrizioni riguardo alla istanza SCP-XXXB ci portano a pensare che si trattasse di una entità speculare rispetto a SCP-XXX, in grado di prevedere gli avvenimenti nell'emisfero australe basandosi sull'osservazione del firmamento boreale.

Addendum: Sembra che il luogo scelto da SCP-XXX e XXXB fossero ritenuti i luoghi ideali per
non avere mai la visuale coperta da nuvole o nebbia, ciò avrebbe causato grandi problemi ai
soggetti. SCP-XXX scelse un luogo arido e secco per evitare le precipitazioni, mentre SCP-XXXB si
assicurò di essere sempre più in alto di qualsiasi superficie nuvolosa. In effetti risulta che queste
zone non siano mai state coperte da alcun corpo nebbioso e che l'inquinamento luminoso di questi punti d'osservazione sia praticamente impercettibile.

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License