Dr Elymir
voto: 0+x
Shadowman-3.jpg

Un'illustrazione1 di un'istanza di SCP-XXX-IT-12

Elemento #: SCP-XXX-IT

Classe dell'Oggetto: Keter

Procedure Speciali di Contenimento: SCP-XXX-IT non è fisicamente contenibile. Per evitare che l'anomalia causi panico di massa la Fondazione ha divulgato delle ricerche scientifiche fittizie che identificano il fenomeno come "phasmofobia" e lo descrivono come semplice condizione psicologica dovuta allo stress. L'utilizzo di farmaci ipnotici è efficace nell'inibire gli effetti negativi causati dall'anomalia.

Descrizione: SCP-XXX-IT è un fenomeno che si manifesta solo quando un essere umano cerca di addormentarsi mentre è da solo in una stanza buia. L'anomalia genera numerose entità definite SCP-XXX-IT-1. I soggetti all'interno dell'area di influenza di SCP-XXX-IT cominciano a provare paura, paranoia e a soffrire di una forma grave di insonnia che non si attenua, neanche quando il fisico è al suo limite.
SCP-XXX-IT-1 si presenta generalmente come un'ombra con fattezze umanoidi che non ha lineamenti o un abbigliamento ben definito. Può interagire con l'ambiente circostante e al momento non ha mai dimostrato segni di ostilità verso il soggetto affetto da SCP-XXX-IT. Un individuo è suscettibile al manifestarsi di SCP-XXX-IT anche se cerca di addormentarsi in presenza di animali, i quali sono completamente immuni dagli effetti dell'anomalia e sono ignari della sua presenza; le istanze di SCP-XXX-IT-1 si manifestano sempre al limite della visione periferica, ed ogni tentativo di osservarne una più nel dettaglio ne comporta la sparizione e la sua ricomparsa dopo pochi minuti. Ulteriori test hanno dimostrato che le istanze di SCP-XXX-IT risultano completamente invisibili a tutto ciò che non sia un occhio umano. Tutti gli individui entrati a contatto con SCP-XXX-IT hanno dichiarato di sentirsi completamente privi di energie dopo la fine delle attività anomale, condizione da cui si riprendono solo dopo un riposo adeguato.

SCP-XXX-IT si manifesta raramente più di una volta alla stessa persona, ma pare interessarsi in modo particolare a specifici individui, entrando in contatto con loro in modo costante. Si può quindi supporre che SCP-XXX-IT abbia una sorta di coscienza o intelletto di base e non si manifesti in modo completamente casuale. La Fondazione non è ancora riuscita ad individuare l'elemento comune che differenzia questi individui, in quanto tutti i casi noti alla Fondazione hanno sesso, etnia, età, estrazione sociale, lingua e religione differenti.
Questi specifici individui saranno denominati SCP-XXX-IT-2 e dovranno essere ricercati attivamente, scortati al sito della Fondazione più vicino e difesi con ogni mezzo necessario da qualsiasi minaccia. Ogni tentativo della Fondazione di forzare il manifestarsi di SCP-XXX-IT è fallito, SCP-XXX-IT-2 è quindi l'unico modo per analizzare e sperimentare su SCP-XXX-IT in un ambiente controllato.

Ogni tentativo di contenere SCP-XXX-IT è risultato in un fallimento. Alla fine del suo periodo di attività SCP-XXX-IT sembra cessare di esistere per poi ricomparire ad un individuo nelle condizioni che permettono all'anomalia di manifestarsi. Questa caratteristica di SCP-XXX-IT sembra eludere anche il Sistema Cella della Realtà.

Se anche la Fondazione riuscisse a contenere SCP-XXX-IT questo sarebbe solo a scopo sperimentale, in quanto SCP-XXX-IT è solito manifestarsi a più individui che rispettano le sue condizioni di attività contemporaneamente. Il limite massimo di soggetti affetti nello stesso momento è attualmente sconosciuto e oggetto di studio.

È plausibile pensare che SCP-XXX-IT si sia manifestato agli esseri umani già dalla preistoria, in quanto sono state rilevate delle figure non identificate in alcune pitture rupestri coerenti con la descrizione di SCP-XXX-IT-1, ma non è possibile confermarlo con precisione. La prima testimonianza scritta che descrive specificatamente il fenomeno SCP-XXX-IT risale al 103 a.C.. Adesso è custodita negli archivi della Fondazione.

Addendum XXX-1:
La notte del 26/07/2008 il Dr. Della Rocca è entrato in contatto per la terza volta consecutiva con SCP-XXX-IT. Dopo averlo tempestivamente scortato al Sito Iride, la Fondazione ha richiesto al Dr. Della Rocca massima collaborazione nel tentativo di conoscere più a fondo l'anomalia, a seguito i log dei test:

Dopo tre notti di test SCP-XXX-IT-2 ha mostrato sintomi di una grave privazione del sonno, incoerenti con l'effettivo tempo passato senza dormire.
Gli esperimenti sono stati temporaneamente interrotti e a SCP-XXX-IT-2 è stata prescritta una terapia basata sulla somministrazione di farmaci ipnotici.
La terapia è risultata efficace nel forzare il sonno in SCP-XXX-IT-2, annullando così gli effetti negativi di SCP-XXX-IT.

Durante tutte le notti dal 30/07/2008 al 15/08/2008 SCP-XXX-IT sembra essersi manifestato mentre SCP-XXX-IT-2 stava dormendo, causandogli incubi. Le istanze di SCP-XXX-IT-1 hanno spostato degli oggetti nella stanza nel tentativo di svegliarlo, comportamento rilevato per la prima volta. SCP-XXX-IT-1 è quindi un entità tangibile. Non si sono presentati sintomi di privazione del sonno in SCP-XXX-IT-2, dimostrando che una volta addormentati SCP-XXX-IT non inibisce i benefici del sonno.

Dal 16/08/2008 al 29/08/2008 SCP-XXX-IT-2 è stato tenuto sotto stretta osservazione, ma l'anomalia non si è manifestata.

Il 30/08/2008 la terapia è stata interrotta, ma per i giorni a seguire SCP-XXX-IT-2 ha riportato che SCP-XXX-IT non si è più manifestato. SCP-XXX-IT-2 ha ripreso il suo ruolo come ricercatore per la Fondazione, ma non gli è più concesso lasciare il Sito Iride fino a nuovo ordine.

Addendum XXX-2: L'istanza di SCP-XXX-IT-2 conosciuta come Dr. Della Rocca ha sviluppato una personale teoria sul comportamento di SCP-XXX-IT. Secondo questa teoria SCP-XXX-IT si nutrirebbe del sonno rubato alle vittime dei suoi effetti. A seguito il log dell'interrogatorio, la cui registrazione è stata richiesta specificatamente dal Dr. Della Rocca:

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License